ORGANO GIOVANNI TONOLI 1867

Prevalle Sopra
Brescia

ORGANO GIOVANNI TONOLI 1867

Prevalle Sopra
Brescia



Scheda organologica

SCHEDA ORGANOLOGICA PRE-INTERVENTO

UBICAZIONE: 
Prevalle sopra (BS), Chiesa di San Michele Arcangelo


NOTE STORICHE ED INTERVENTI SUCCESSIVI: Precedentemente all’attuale strumento è testimoniato un organo di Don Cesare Bolognini, all’interno del suo catalogo infatti si trova “ n 13. Org. Di P 8 di Reg. 20 a Goglione di sopra”All’interno del catalogo di Tonoli invece si trova “n 39. Parrocchia Goglione Sopra”. Fino al 1928 l’attuale paese di Prevalle (tutt’ora diviso in Prevalle sopra e Prevalle sotto) aveva nome di “Goglione sopra e Goglione sotto”. 
Ha subito almeno 2 interventi di riforma; il primo nei primi anni del ‘900, ad opera presumibilmente di Vittorio Facchetti, ha interessato la manticeria con la sostituzione di quella originale con l’attuale mentre, il secondo presumibilmente nel periodo tra le 2 guerre mondiali, ad opera presumibilmente o di Paride Fancini o Francesco Flocchini, ha comportato modifiche alla consolle con l’eliminazione della pedaliera e dei pedaletti originali, dei campanelli e dei Tromboni al pedale. 
L’organo venne restaurato nel 1984 dalla ditta Pedrini di Binanuova (Cr); in questo intervento vennero ricollocati i Tromboni al pedale ma si mantenne la consolle come risultato dagli interventi di riforma e non vennero ricollocati i campanelli.

TRASMISSIONI: Interamente meccaniche. Sono presenti meccaniche "ad approntamento" per Corni dolci, Principale 16 bassi, Terzamano ed Unione tasto-pedale.

FACCIATA: Originale da 27 canne disposte in un'unica campata e 3 cuspidi (7-13-7).
Appartiene al Principale 8 bassi ed al Principale 16. La canna maggiore è il Do1 del Principale 8 bassi. 

È interamente in stagno con profilo piatto, bocche allineate e labbro superiore a “mitria”.

CONSOLLE: Del tipo a finestra posta al centro del basamento dell'organo. 
Il grembiule superiore asportabile è originale; quello inferiore è riconducibile all'intervento di riforma.
La panca presente è del 1984.


TASTIERA: Originale come l'assetta superiore con la scritta "Gio. Tonoli Brescia" elegantemente intarsiata.

PEDALIERA: Non originale da 18 pedali (Do1-Fa18) del tipo piana parallela con prima ottava cromatica.
I toni reali sono 12 con la ripetizione meccanica nella seconda ottava.

È interamente in abete mordenzato e presenta rialzi dei pedali cromatici laccati in nero.

PEDALONI/PEDALI ACCESSORI: Sono presenti 2 pedaloni, a destra della pedaliera, azionanti, dall'esterno, il tiraripieno e la combinazione libera "alla lombarda".

PEDALETTI: Attualmente non è presente alcun pedaletto ma, in origine, ve n'erano 3 dei quali si conservano solamente i blocchi "in coda" fissati nel fronte verticale del grande gradino interno alla cassa.

REGISTRI: Inseriti mediante le originali manette a scorrimento orizzontale con incastra; sono disposti a doppia fila a destra della consolle.
Tavola dei registri e manette sono in noce laccato.
Tutta la tavola si trova particolarmente rialzata rispetto al pavimento della cantoria ed alla posizione dell'organista a causa dell'alto gradino in muratura che attraversa lo strumento e che ha obbligato Tonoli a tale soluzione.
I cartellini attuali dei registri sono del 1984 e riportano le seguenti diciture:

 

Unione tasto-pedale Principale 16 bassi
Terzamano Principale 16 soprani
Corni da caccia soprani Principale 8 bassi
Fagotto 8 bassi Principale 8 soprani
Tromba 16 soprani Ottava 4 bassi
Tromba 8 soprani Ottava 4 soprani
Corno inglese soprani Duodecima
Clarone 4 bassi Quintadecima
Violetta bassi Decimanona
Flutta soprani Vigesimaseconda
Ottavino soprani Due di ripieno
Cornetto 3 voci soprani Due di ripieno
Flauto in ottava soprani Due di ripieno
Voce umana Contrabassi 16 e ottave
Trombone 8 al pedale Bassi armonici 8
Vuota  


SOMIERE MAGGIORE: Originale del tipo a vento
È interamente in noce ed armato interamente in ottone.

Internamente alla secreta sono presenti i consueti rimandi a squadretta imperniata per l’azionamento dei ventilabri della seconda secreta della Tromba 16’ s.
Presenta 25 pettini, 58 ventilabri e 922 ventilabrini o valvoline.

SOMIERI SECONDARI: Sono 5 per: Contrabasso e ottave, Bassi armonici, Corni da Caccia, Trombone 8 al pedale e Principale 16 bassi.
Sono tutti ad aria libera con valvola "a tampone" per l'inserimento del registro; sono tutti in noce con caratteristiche simili al somiere maggiore ed armati in ottone.

CRIVELLO: Originale ed interamente in abete compreso il piano, la cintura è dipinta di rosso.
Le canne parlano sopra il piano.

MANTICERIA: Lo strumento è alimentato da 1 grande mantice a lanterna a 3 pieghe negatice e posto su castello ligneo nella stanza posteriore lo strumento; presenta 3 pompe a doppia piega mosse da lunghe saette lignee collegate ad un'albero a collo d'oca in ferro con manovella.
Sotto al suddetto è presente un secondo mantice a cuneo a 3 pieghe avente attualmente funzione di compensazione; presumibilmente, dato l'andamento dei canali, era il mantice dedicato all'aria forzata per la Tromba 16 collocata sulla seconda secreta e suonante originariamente a pressione maggiore, mentre attualmente è uniformata alla pressione di esercizio di tutto lo strumento.
All'interno dello strumento è presente un terzo mantice a 3 pieghe ed avente anch'esso funzione di compensazione.

NUMERO CANNE: 1230

RILIEVI
:
Pressione dell'aria: 54 mm di colonna d'acqua per ogni corpo d'organo
Corista: 440 Hz a 15°C
Temperamento: Equabile